Feb 9, 2005
968 Views
0 0

Notte di note, note di notte

Written by

Notte di note note di notte
di luna che imbroglia i cani
vagabondi invisibili nelle vie che sanno tutto
e ci cammino

a tempo col rumore della terra che gira
e fornai che fanno il pane di domani
secchi d’acqua che svegliano i balconi
cotti di sole del mattino

in questa notte di ragnatele
di fili notturni sul mio viso
l’alito largo del vento mi segue
annusando i pantaloni

e quante dita stanno acchiappando note
che cadono giù dal paradiso
e le giornate si chiudono
dietro le serrature dei portoni

buona notte ai piccoli dolori
buona notte a tutti i suonatori
buona notte a queste nubi d’inchiostro
buona notte a questo figlio nostro

qui in questa curva di cielo
ed ogni odore è un ricordo
che torna a bruciapelo

e porta via
la sete i giorni sbagliati
per una notte di pace
nei cuori affaticati

notte di note note di notte
tesa come pelle di tamburo
fari che bucan la pazienza dell’aria
cercando di capirmi gli occhi

in questo stesso istante tra la California e il Giappone
c’è chi inventerà il futuro
per tutti gli uomini che passano
sui fogli del mondo come scarabocchi

in questa notte di stelle distratte
sorprese da un’alba che confonde
muri vecchi
che respirano un giovane cielo rattoppato
e un risveglio salato di mare
sui pontili deserti che scavalcano le onde
come qualcosa di rauco
che ti chiedi cos’è mentre ti è già passato

buona notte ad ogni nota d’argento
buona notte a un sollievo di vento
buona notte a questo silenzio d’oro
buona notte buona notte tesoro

qui in questa via di nessuno
mi sto frugando parole
per far sognar qualcuno

quando verrà
dal cielo dove si trova
una speranza di luce
una canzone nuova

qui in questa notte di note
a guardarmi la vita
dentro le mani vuote

ma che cos’è mai
che mi fa credere ancora
mi riga gli occhi d’amore
e mi addormenterà dalla parte del cuore

Article Categories:
La vita è adesso · Testi

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *