Nov 27, 2005
648 Views
0 0

Recensione di Cuore di aliante

Written by

Uno dei pezzi più rappresentativi del Baglioni degli ultimi anni, “Cuore di aliante” è un po’ la “ciliegina sulla torta” dell’album “Viaggiatore sulla coda del tempo”, perché si collega in modo pertinente all’idea del viaggio nell’irrealtà e del viaggiatore, un viaggio da scoprire attraverso “Hangar”, “Un mondo a forma di te” ed altre canzoni che non hanno avuto meno successo. Presentata anche prima della pubblicazione dell’album, “Cuore di aliante” è un po’ la canzone del viaggiatore, che vuole tornare a volare libero nel suo mondo, proprio perché nel suo cuore avverte il bisogno di volare, dopo essere stato un’ombra (un uomo smarrito) o un’onda anomala (un uomo che ha cambiato la vita ad altri), e vuole sconfiggere il tempo che corre veloce “a tempo di musica”, ovvero ritiene la musica l’ ”arma” per tornare a essere libero. La canzone comincia con una strofa ritmata e coinvolgente, fino a scatenarsi nel desiderio di volare. E’ una delle canzoni di Baglioni che maggiormente ci trasporta in un mondo irreale, “un universo mio”, che è il tema di tutto il viaggio.

Recensito da: Marco Cucaio

Article Categories:
Notizie

Leave a Comment