Lug 28, 2009
716 Views
0 0

Il cuore di Foggia batte per Claudio

Written by

Foggia, 28 luglio 2009. Claudio Baglioni, torna a Foggia dopo quasi dieci anni, con il tour Q.P.G.A. (Questo Piccolo Grande Amore ndr) per il terzo e tanto atteso appuntamento di Foggia Estate 2009, firmato da Delta Concerti.

Circa due ore e mezza di spettacolo, che sarà successivamente raccolto in un doppio CD live di prossima uscita. La prima parte dello show è molto articolata, fatta di immagini e racconti oltre che di suoni e parole. Baglioni non parla, si lascia raccontare, semplicemente esegue i brani, con quei vocalizzi raffinati che lo contraddistinguono e una scenografia per immagini sullo sfondo.

Tra una canzone e l’altra intona brevi strofe del brano legante di tutto lo spettacolo che segna l’inizio della seconda parte, vivace partecipazione del pubblico con “Questo piccolo grande amore” sino alle sue hits più amate come “Avrai”, “E tu”, “Mille giorni di te e di me”. Baglioni si cambia spesso d’abito, sempre molto elegante nei modi e nei gesti, si sposta da una parte all’altra del palco dal piano all’organo, alla sua amata chitarra, non sbaglia una nota.

L’audience gradisce e partecipa alla grande festa italiana. Nell’ultima parte dello spettacolo trionfa su tutte una intensa versione di “Strada Facendo” e la tanto attesa “La vita è adesso”. Poi l’ultimo inchino e le immagini di una Roma sempre presente e tanto amata dall’artista. E mentre un video sullo schermo segna la fine dello show, fuori il Teatro Mediterraneo una folla di teenager e signore di una certa età si accalcano verso l’uscita per vederlo, toccarlo, stringergli la mano, ma una sirena è già lontana e Claudio si dissolve tra le note del suo piccolo grande amore.

Fonte: Luana Salvatore

Article Categories:
Notizie

Leave a Comment