Nov 26, 2003
545 Views
0 0

Caos a Genova per la vendita di biglietti difettosi

Written by

GENOVA. Caos l’altra sera al concerto di Claudio Baglioni – che sarà a Trento il 10 e 11 dicembre, al Palasport – al nuovo Mazda Palace di Genova: a causa di un probabile errore di prevendita numerosi spettatori erano in possesso di biglietti di settori inesistenti, ed è stato necessario l’ intervento della Polizia. Solo dopo l’ intervento dell’ artista, che ha convinto il pubblico ad abbandonare la sala e a tornare al prossimo concerto, lo show è inziato con un’ ora di ritardo. Ieri intanto la Bag, la società che produce i concerti di Baglioni, tramite un comunicato ha reso noto di aver presentato un esposto contro ignoti. La Bag fa inoltre sapere che sta valutando l’ opportunità di di trovare all’ interno del calendario del "Crescendo tour" una nuova data per il pubblico genovese. Il caos si è creato quando alcune decine di spettatori si sono accorte di essere in possesso di tagliandi corrispondenti a settori inesistenti: subito è montata la protesta, e mentre Baglion i Sarebbe stata una scritta sopra alcuni dei biglietti venduti a creare il caos. Lo ha precisato poi in una nota la GrandiEventi, organizzatrice genovese dello show, secondo cui i tagliandi venduti sarebbero stati comunque inferiori al numero di posti autorizzati. I biglietti erano di due tipi: quelli cartacei venduti dalla GrandiEventi e quelli venduti tramite sistema elettronico. Proprio questi ultimi riportavano la dicitura "tribuna centrale", utilizzata in un precedente spettacolo dove il palcoscenico er a collocato sul lato ovest del palazzo e non già al centro come per il palco di Baglioni. Sarebbe stato proprio questo dettaglio alla base dell’ equivoco e del caos.

Article Categories:
Notizie

Leave a Comment