Gen 7, 2006
938 Views
0 0

Claudio Baglioni: un mito accessibile

Written by

Un ringraziamento particolare ad Alberta per la traduzione dell’articolo

E’, con ogni probabilità, la miglior voce del pop italiano contemporaneo, capace di attrarre grandi folle, ed é, senza ombra di dubbio, un artista pieno di carisma. E tu… (grazie alla quale vinse il Festivalbar nel 1974), Sabato Pomeriggio e Poster. Le sue uscite pubbliche sono diventate più sporadiche dagli anni ’80 in poi, ma canzoni come Avrai, dedicata a suo figlio appena nato nel 1982, Strada Facendo e La vita e’ adesso sono state, del pari, successi enormi. Lo stesso Claudio Baglioni è stato indicato come uno dei sette romani più influenti nel corso degli ultimi 50 anni.

Non è una di quelle persone particolarmente amanti dei media. Le sue apparizioni alla radio ed alla TV sono sporadiche. Nondimeno, tutte le volte in cui è ospite in qualche trasmissione, è in grado di rilasciare interviste sempe lunghe ed appassionanti. Ciò è esattamente quel che Claudio Baglioni ha fatto di recente in un programma condotto da Pippo Baudo.

Martedì scorso, poi, Baglioni ha del pari rilasciato un’intervista assai interessante – esibendosi altresì dal vivo in concerto – su Rai Radio 2. Durante detta intervista, intrattenendosi con il presentatore Vincenzo Mollica e con un gruppo selezionato e ristretto di ascoltatori, Baglioni ha affermato che le canzoni sono momenti i quali fanno parte delle sue stesse esperienze di vita, in particolare di esperienze relative alla sua città natìa; si è pure prodotto in una minuziosa analisi di svariati versi delle sue canzoni, spiegandone il significato in relazione alla propria vita.

Baglioni ha parlato anche delle influenze da lui ricevute, non ultime quelle derivanti dall’esplosione delle tendenze pop che travolsero l’Italia negli anni ’60, un’epoca in cui egli si produceva in versioni estemporanee delle canzoni degli Yardbirds. Ha altresì ricordato i suoi trascorsi a Fuori la voce, un festival che all’epoca era presentato dallo stesso Baudo. In quel periodo Baglioni nutriva un forte interesse per Ray Charles e per le sue peculiari tecniche di canto, che, soprattutto nelle ballate, hanno influenzato il suo stile. Tuttavia i suoi interessi musicali sono davvero assai diversificati. E’ [ad esempio] possibile distinguere le sue riminiscenze classiche in canzoni come Interludio, Signora Lia e Strada Facendo.

I suoi album più recenti includono interpretazioni eccellenti, come Mille Giorni di Te e di Me, Fammi andar via e Tutto in un Abbraccio; proprio questo mese, inoltre, egli ha fatto uscire una collezione di 40 canzoni che trasportano i suoi fans attraverso 38 annu di successi: Tutti Qui 1967-2005. Baglioni sta vivendo un altro periodo assai fecondo. Il suo [più] recente album [da studio], Sono Io, che è stato anche al numero uno delle classifiche italiane, contiene canzoni che suonano un po’ come un ritorno all’epoca d’oro dei suoi anni ’70. E’ significativo il fatto che persino un compositore leggendario ed osannato come Ennio Morricone abbia dichiarato di essere un ammiratore di Baglioni. Morricone ha aggiunto di ammirarne la sottigliezza, la capacità di adattamento e l’elasticità.

Baglioni sa sempre come adattarsi di volta in volta alle circostanze, senza però mai compromettere il suo stile, e questo può essere uno dei fattori-chiave dietro il suo talento. Il suo recente concerto con la Royal Philharmonic Orchestra, all’ Auditorium Conciliazione, ha suscitato un grande plauso critico, non difforme, per intensità, dalle acclamazioni procurategli da Questo Piccolo Grande Amore; quest’anno ha anche cantato assieme a The Black Eyed Peas, Riccardo Cocciante, Alex Britti ed Negramaro (oltre ad altri importanti nomi di talento) per l’annuale concerto Natale in Vaticano – Concerto per le Missioni dOriente. Questo concerto verrà teletrasmesso da Canale 5 la vigilia di Natale.

Egli rimane un mito a tutti gli effetti, benché sembri essere divenuto più accessibile rispetto ad un tempo. Baglioni indubbiamente si avvicinerà ancor più al pubblico locale quando si esibirà al Mediterranean Conference Centre, stasera. Sarà un concerto acustico, in grado di rendere, al tempo stesso, ancor più intrigante il suo mito.

Eric Montfort

Article Categories:
Notizie

Leave a Comment