Dic 23, 2005
714 Views
0 0

Accordi di Il lago di misurina

Written by
Re Sol | La Fa#7 | Sim Fadim | Re La4 La7 |    Re    Re                    Fa#    Re              Sol  Re                   Re Sciolta ormai l'ultima neve  Si-          Mi      La su un tappeto d'erba nuova Fa#4         Fa#7   Si-   Sol con un passo lieve nell'aurora Re       La   Re Misurina camminava Fa#4         Fa#7 Si-   Fadim sopra ad una rupe si fermava Re4            La    Re ogni di' alla stessa ora. Re          Sol    Re             Re Nella calma del mattino Si-          Mi    La il silenzio era velluto Fa#4     Fa#7 Si-   Sol un arcobaleno di pensieri Re          La       Re lei gettava giu' nel vuoto Fa#4       Fa#7  Si- Fadim e qualcuno la spiava muto La4          La7  Re il suo nome era Sorapis. La7      Re                 Sol  Sorapis che viveva solo lassu'                      La tra abeti e genziane blu                     Re nessun sorriso ebbe mai        Si-                   Sol e Misurina ch'era tutto per lui                    La un giorno scivolo' giu'         Do         Do7  Fa la vide con gli occhi suoi.          Sib Fa          Fa Misurina riposava  Re-               Sol  Do tra il ginepro e i rododendri  La4             La7  Re-   Sib7+ si affacciava il sole dalle nubi  Fa            Sol-7  Fa                 Do sopra i suoi capelli biondi La4      La7   Re-     Labdim ed un alito di vento andava   Fa          Sol-7              Fa a sfiorare lei Fa            Sol-7                Fa per lasciarla poi La4            La7  Re tra le braccia di Sorapis. La7       Re                            Sol   Sorapis chiuse gli occhi e il capo chino'                       La e giorno e notte aspetto'                       Re finche' di pietra non fu          Si-                 Sol e con le lacrime che scesero giu'                  La un verde lago formo'                       Re  Sol Re tra abeti e genziane blu blu blu.  2 1 X  La-7 | Re7        La-7 Con un'aria trasognata       Re7 lemme lemme nella sera       Sol se ne va Si-         Mi-   fischiettando. . .        La-7 La schedina l'ha giocata           Re7 son dieci anni che lui spera              Sol e che ci sta Si-    riprovando Sol7     Do    Un motorino per Marina       Do- due mesetti in Val Gardena     Si-        Re-      Mi7 una casa piena di comodita'      La-7 se pareggera' il Cesena     Re7 una villa con piscina        Do la schedina          Re        Sol con la mente lui rifa'. . .      Do     Re7     Sol        La7             Do                 Sol Uno ics ics due uno ics uno ics  Fa      Do  Re4 Sol uno uno due uno ics        La-7 Nella strada tutto solo        Re7 fa lo slalom tra i lampioni         Sol e la citta' Si-           Mi-   sta in ciabatte      La-7 e la luna su nel cielo        Re7      stropicciandosi gli occhioni         Sol si fa gia' Si-       Mi-   color latte Sol7        Do  Quel francobollo dell'Angola            Do- che gli ha sempre fatto gola       Si-         Re- un corredo di lenzuola       Mi7 per Liu'      La-7 e se segnera' Mazzola     Re7 una bella barca a vela      Do e la mente vola    Re           Sol e non si ferma piu'      Do     Re7     Sol        La7             Do                 Sol Uno ics ics due uno ics uno ics  Fa      Do  Re4 Sol uno uno due uno ics Mi7        Mi- Due uno ics. . . La-7     Re7    Chissa'? se va bene. . . Si-         Si-7  Mi4/7 Due uno ics. . . Mi7         Si-7    Con quell'aria trasognata         Mi7 passa avanti alla portiera        La  Do#-      Fa#- "Buonasera,   ragioniere!" Fa#-7    Si-   La schedina l'ha giocata       Mi7 e per una volta ancora         La questa sera Do#-       Fa#-   puo' sperare La7          Re   e sale in fretta gli scalini        Re- col fiatone, quattro piani          Do#-         Mi- c'e' un odor di maccheroni          Fa#7 col ragu'. . .      Si-7 Si dimentica Antonioni          Mi7 da' un bacetto ai suoi bambini         Re e ai milioni         Mi            La non ci pensa proprio piu'. . .       Re     Mi       La      Si7                              La Uno ics ics due uno ics uno ics  Sol     Re  Mi4  La uno uno due uno ics         Re  Mi7         La       Si7                                  La la la la la la la la la la la la la Sol         Re  Mi4  La la la la la due uno ics  Lampada Osram  Do Lampada Osram       Sol       Si di fronte alla stazione     Fa     La giornali, cartoline       Mi-              La7       Sol le insegne, le reclames    Re-7          Sol7 la fila di tassi'          Do Mi7   La-   La-7             Si          Sol la calca so-pra i tram   Fa              Do                   Sol annodi il tuo foulard           Sol Do le otto e die-ci. Do   Lampada Osram         Sol         Si e' il primo appuntamento     Fa e tu ci tieni tanto      Mi-           La7      Sol sei certa che verra'   Re-7        Sol7 una valigia torna          Do Mi7 La-             Si un'altra se ne  va    Fa              Do                    Sol fa buio e sono gia'                Sol Do le otto e un quar- to.              Fa-6/7               Sib "Ciao, come stai"          Sib7 gli dirai              Sol-7               Sib quando verra'             Mib       Fa-7             Sib       Sib per l'emozione arrossirai               Sib7         Mib chissa' che pantaloni avra'           Lab7+          Sib mezz'ora no, non bastera'         Mib Sol   Do-             Re per arriva- re in centro              Fa- Fa-7                  Sol per dirgli tutto quanto   Fa-7   Fa7   Lab    La4 e che ti piace  Fa-7 Sib  tanto tanto. Do Lampada Osram      Sol      Si non e' venuto ancora       Fa       La che facce da galera      Mi-              La7      Sol quei quattro sul coupe'      Re-7           Sol7 "Via Boncompagni, per favore Do Mi7 La-  La-7    Si       Sol sa do- v'e'"    Fa           Do                 Sol Profumo di lilla'            Sol Do le otto e ven- ti.            Fa-6/7             Sib "Bravo che sei"          Sib7            Sol-7                           Sib gli dirai    quando verra'              Mib      Fa-7              Sib      Sib e un po' di muso metterai               Sib7          Mib chissa' che scuse inventera'         Lab7+         Sib ma dopo lui ti portera'            Mib Sol    Do-                Re davanti ad un    tramonto             Fa- Fa-7                 Sol per dirti tutto quanto     Fa-7    Fa7   Lab     La4 e che gli piaci Fa-7 Sib  tanto tanto. Do Lampada Osram        Sol        Si lui non  e' piu' venuto   Fa   La i passi sul selciato      Mi-          La7      Sol ti fanno compagnia     Re-7 e a testa bassa    Sol7         Do Mi7 La- La-7                   Si      Sol te  ne torni a ca sa  tua       Fa           Do                    Sol "Biglietto, signori'"           Sol Do le otto e mez-za.  Carillon  Do | Do  | Fa | Fa- | Do | La7 | Re7 | Sol7      Sib   La   Lab   Sol        Fa#     Do                  Do7+ Un cofanetto tutto impolverato   Re-                   Sol7 e dentro una fotografia     Re-                Sol7 con il tuo primo fidanzato   Fa         Fa-      Do tenente di cavalleria. . .    Do               Do7+ Sulla tovaglia ricamata a mano   Re-                Sol7 i salatini con il the'     Re-               Sol7 nel tuo salotto veneziano    Fa  Fa- Do il 5/4/23. . .    La- Le gite in barca         Sol la tua balia            Do           Fa ed un notturno di Chopin    Re-7 un baciamano        Sol7 una camelia    Fa        Fa-     Do un manicotto di Lapin      La-                        Sol e in fondo agli occhi stanchi ti  rimane Do            Fa la malinconia       Re-                    Mi- che sfiora i tuoi capelli bianchi   Fa     Re7   Sol          Fa# e poi ti porta via. . .   Sol5+  Do        Do7+ Do6 Gesu', Gesu', dirai    Do   Re-     Sol Re- Sol com'ero buffa io    Re-    Sol         Re-7    Sol7  Do    Do7+ Do6 sorriderai,  ma un groppo in gola sentirai    Do7    Fa com'eri bella tu    Fa#dim Do           Sol e adesso  cosa sei            Re-      Sol un vecchio carillon              Do che non va piu'. . . Do7 | Fa | Fa- | Do | La7 Sib   La   Lab   Sol     Re               Re7+ In sala di lettura dopo pranzo    Mi-                 La7 distesa sopra il canape'    Mi-7                La7 leggevi trepida un romanzo     Sol            Sol-      Re con delle frasi un poco "ose'". . .       Re                   Re7+ E il giovedi' mattina ad un concerto     Mi-                 La7 coi genitori all'"Odeon"   Mi-7                La7 e tu che t'annoiavi molto   Sol             Sol-      Re e gia' pensavi al charleston   Si- i bagni al mare            La il tuo cavallo           Re            Sol e un ombrellino di bambu'    Mi-7 le trecce                    La il tuo carnet di ballo     Sol      Sol-     Re e l'orologio col cucu'. . .  Si-                    La Adesso ti han lasciato sola         Re            Sol adesso son fuggiti via    Mi-                 Fa#- e forse un poco ti consola    Sol   Mi7  La          Sol#  la tua fotografia. . .   La5+   Re     Re7+ Re6 Gesu', Gesu' dirai       Re    Mi-    La che sciocca sono io   Mi-     La7       Mi-7       Re    Re7+ Re6 e dal golfino un fazzoletto prenderai   Re7    Sol e ti domanderai           Re           La se serve star quaggiu'              Mi-      La7 a un vecchio carillon              Re che non va piu'. Re7 | Sol | Sol- | Re | Si7 | Mi7 | La7 Do    Si    Sib    La         Sol#
Article Categories:
Notizie

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *