Mag 7, 2008
803 Views
0 0

70 mila per Marco Carta e i suoi Amici

Written by

I lavori per preparare il gigantesco palco di 140 metri quadri sono andati avanti per tutta la giornata: alle 18 viale Diaz è stata chiusa al traffico, ma la piazza era già gremita dalla mattina. Venti gli uomini della polizia municipale al lavoro a vigilare sulla sicurezza, tre i carri attrezzi pronti a punire gli eventuali trasgressori dei divieti di sosta. Alle 21.30, ora di inizio dello spettacolo, anche le telecamere di canale 5 erano pronte per la diretta in prima serata: due ore e mezzo di spettacolo condotto in modo garbato e non invadente da Maria De Filippi, in cui tutto il gruppo dei finalisti di Amici ha cantato e ballato senza sosta. Presente al gran completo anche la squadra dei maestri, applauditissima, e non sono mancati gli ospiti speciali, come l’attore Claudio Amendola e il cantante Claudio Baglioni, che si sono esibiti insieme ai giovani pupilli di Maria mandando in visibilio il pubblico.

Ma la gente era lì soprattutto per Marco: adolescenti impazzite e adoranti col suo nome scritto sulla fronte e le magliettine gialle (il suo colore referito) hanno urlato il suo nome ininterrottamente, e in effetti ieri la grande festa cagliaritana era tutta per lui. E’ comparso sul palco per ultimo e ha subito cominciato a cantare “Io non vorrei.. ma vorrei.. se vuoi” di Battisti, accompagnato dal coro sterminato delle fans. Naturalmente anche la sua famiglia è stata chiamata sul palco: la zia Sabrina, lo zio Carlo (che si è subito commosso), il fratello Federico che Marco definisce “un bravissimo artista” (è un writer, e ha anche recitato nel recente film “Jimmy della collina”), infine la zia Cristina (la nonna invece non è salita), tutti naturalmente emozionantissimi e fieri di questo ragazzo che “si è sempre impegnato tanto per realizzare i suoi sogni”. Ma il clou della serata è arrivato quando Maria ha portato in scena un uomo misterioso: si trattava del produttore Marcello Balestra, che è comparso sul palco con in mano un contratto discografico con la Warner bello pronto da far firmare al giovane cantante sardo.

Tra il pubblico è esploso un boato di gioia: quello di incidere un disco, infatti, è sempre stato uno dei più grandi sogni di Marco (il disco molto probabilmente uscirà il 6 giugno).

Lo spettacolo è poi andato avanti con il duetto Marco-Claudio Amendola, anche quest’ultimo molto amato dal pubblico soprattutto grazie al successo della fiction “I Cesaroni”: hanno cantato “Ricordati di me” di Venditti, ma non hanno disdegnato gli stornelli da osteria insieme agli altri ragazzi di Amici, in puro stile “Giulio Cesaroni”. Arriva sul palco anche Claudio Baglioni, altro duetto (“Amore bello” e “Tu come stai”). Baglioni alla fine canterà ben 8 pezzi, accompagnato da chitarra e pianoforte. Ma è ancora Marco a esaltare il pubblico, cantando “Per sempre”, la canzone che è sulla compilation della trasmissione. Una vera festa, questa puntata cagliaritana di Amici, tra canzoni, balletti, gag e siparietti comici, il tutto completamente gratis per il pubblico e per questo ancora più apprezzato. Alla fine al ventiduenne pirrese sono arrivati anche i complimenti del sindaco Emilio Floris, che gli ha regalato una targa della città.

Fonte: Anna Torowww.sardegnaoggi.it

Article Categories:
Notizie

Leave a Comment